lunedì 3 agosto 2015

Dr Horrible's Sing-Along Blog



Nota - gli spoiler si trovano tutti in fondo, nel capitolo "Trama". Li segnalo prima che inizino.

Mi sono reso conto che, stranamente, pochissimi dei miei amici geek conoscono Dr Horrible's Sing-Along Blog. Si tratta di un breve musical di circa quaranta minuti, diviso in tre atti, che può essere acquistato sul sito ufficiale e sull'iTunes Store (ma a dirla tutta è anche disponibile, non so quanto legittimamente, su Youtube). Il musical di solito divide il pubblico: alcuni lo amano, altri lo odiano, alcuni ammettono solo poche opere perché divertenti (tipo l'ultimo The Producers). Un buon geek secondo me un'occhiata a Dr Horrible's Sing-Along Blog dovrebbe darla. Mettiamo un po' di coordinate, giusto per orientarci.

Si tratta di una commedia diretta da Joss Whedon (Firefly, Buffy, Avengers...) e interpretata da Neil Patrick Harris (Barney di How I Met Your Mother, che in America è leggermente più famoso di quanto si pensi in Italia), Felicia Day (The Guild, Supernatural, e creatrice del noto canale Geek&Sundry), Nathan Fillion (Firefly, Serenity, Castle, ...) e Simon Helberg (Wolowitz di The Big Bang Theory). Musiche e testi sono stati composti da Joss e Jed Whedon e da Maurissa Tancharoen (sceneggiatrice di Spartacus e molto altro).

Quindi mettiamo in chiaro due punti: 1. Siamo in serie A, 'sta gente è bravissima, e 2. Ognuna di queste persone è considerata (più o meno ovunque) un'icona del mondo geek.

Dr Horrible è stata realizzata nel 2007 durante quello sciopero degli sceneggiatori che portò gravi danni a serie come Battlestar Galactica, Heroes e tante altre, con un budget complessivo di 200.000 dollari. Cioè praticamente niente. Nonostante questo è un piccolo gioiello di scrittura, comicità e messa in scena. Ed è una storia davvero, davvero terribile. Inizi a guardarla e ti diverti, continui a guardarla e ridi. Arrivi in fondo e stai ancora sorridendo. Quando poi ti alzi dal divano, se tanto tanto ci ripensi, ti chiedi che diavolo avessi da ridere.

Struttura

Prima di scrivere questo blocco ho fatto il riassunto della trama (che metterò in fondo in modo che chi vuole possa evitarne la lettura) e mi sono reso conto che è davvero difficile raccontare di cosa parli Dr Horrible's Sing-Along Blog e al tempo stesso renderne l'atmosfera. Questo breve musical è davvero comico e intriso di un sarcasmo che può facilmente essere preso come leggero e solare. Tutta l'opera è giocattolosa, in certi punti ricorda quel tipo di comicità sopra le righe tipica di Mel Brooks.

Il Dr Horrible sogna di diventare un supercriminale e Hammer è la sua nemesi, un eroe pieno di sé che combatte per la giustizia (e per la gloria personale). Penny è la ragazza semplice, ingenua e pura che diventa oggetto del desiderio di entrambi, seppur con differenti sentimenti e interessi. Tutto ruota intorno a questo.

In verità si tratta di un sarcasmo nero, amarissimo e direi quasi pessimista. E' una storia che parla del perché alcuni cattivi sono cattivi, di come si possa diventare malvagi solo perché talmente delusi e frustrati dalla società da non poterne fare a meno. Quelli di Horrible, almeno inizialmente, sono tutti gesti di ribellione al sistema. Vuole rovesciare lo statu quo, vuole togliere il potere dalle mani di chi lo detiene perché è evidente che non lo merita. Da questo punto di vista Captain Hammer è un servo della legge e non della giustizia, ed è perfettamente inserito in quel sistema mediatico che raggira e diverte le masse tenendo il pensiero lontano dalle cose importanti.

Penny è una ragazza attiva nel sociale, in particolare si prende cura dei senzatetto. Quando chiede a Horrible (in quel momento in vesti "civili") di firmare una petizione lui glielo dice chiaramente: "Stai curando un sintomo, non la causa". Ovviamente è una risposta eccessiva, ma non per questo sbagliata. Horrible ambisce a cambiare il mondo e a farlo diventare un posto migliore, solo che vorrebbe farlo saltando tutto il sistema democratico, diciamo, e imponendo la sua visione con la forza.

In un certo senso la storia ci dice che Horrible ha ragione, che le persone sono per lo più superficiali per scelta e non riescono a vedere il quadro generale forse perché, come dice lui stesso, "il prezzo di farlo è troppo alto".

Dr Horrible ha una struttura ottimamente orchestrata che si basa sul rovesciamento di ruoli. Il buono è vuoto, stupido e superficiale, almeno quanto il cattivo è appassionato, testardo e innamorato. Il buono protegge l'ordine di un sistema ingiusto e pertanto si trasforma in un paradosso vivente. Chi ha occhi per vedere si riempie di rabbia, si mette a lottare contro quello stesso ordine costituito e quindi, per definizione, diventa un criminale.

Questo schema si ripete, come vuole la tradizione, su due livelli di conflitto: quello "esterno", cioè la storia di Horrible che vuole entrare nella Malvagia Lega dei Malvagi e Hammer che cerca di impedirlo; e quello interno, cioè personale, in cui due uomini si sfidano per l'amore di una donna. I movimenti sull'una e sull'altra linea di trama sono sincronizzati e ricadono come conseguenze gli uni sugli altri. E' la ragione per cui il ritmo risulta ottimo e privo di momenti morti.

Uno dei rischi maggiori, vista la situazione, era che Penny passasse da stupida, che diventasse la classica ragazza che non riesce a distinguere un cetriolo da una mela, ma non è così. Ai Whedon è bastata una scena e poche parole inserite in una canzone per far capire che Penny può essere ingenua e sognatrice, ma non stupida. E' una ragazza "cresciuta da sola, convinta che i guai siano stati creati solo per lei", ma con il tempo nel suo animo la rabbia ha ceduto il passo alla pietà e ha deciso di fare, semplicemente, la propria parte per rendere il mondo un posto migliore. Penny non ha l'ambizione dei due protagonisti maschili, che puntano a scuotere le masse, lei vorrebbe solo aiutare fin dove può, occuparsi della porzione di mondo che è sua facoltà raggiungere. Paradossalmente (potrà essere banale, ma posso assicurare che è reso bene) è il pensiero più eroico della storia, considerando che se ogni persona lo coltivasse nessuno avrebbe più bisogno di eroi.

Comicità

Non voglio svelare troppo ma solo rendere l'idea. La comicità qui sta tra Landis e Brooks. Ad esempio i piani malvagi del Dr Horrible falliscono anche perché lui dice un sacco di cose nei suoi videoblog. E i suoi videoblog sono molto seguiti, soprattutto dal sindaco e da Captain Hammer. La Malvagia Lega dei Malvagi è guidata dal terribile Bad Horse, il più supercattivo si sempre. Bad Horse comunica con altri criminali mandando lettere con un sigillo in ceralacca. Quando si apre la lettera spuntano dai bordi dell'inquadratura dei cowboys che cantano il testo mentre lo si legge. Sempre. Il miglior amico di Horrible è Moist (interpretato dall'ottimo Helberg) un criminale dotato di una sudorazione impressionante che però, umilmente, ammette: "non sono materiale per la Lega, al massimo io faccio desiderare alla gente di farsi una doccia...".

A vedere Dr Horrible's Sing-Along Blog viene da pensare che quella frase fatta a proposito dei budget troppo alti che inibiscono la capacità di trovare soluzioni creative e brillanti sia vera. Niente qui è fuori posto, ogni dettaglio è curato e la recitazione è sorprendentemente ispirata.

Perché guardarlo?

Anche se il musical non vi dovesse piacere, dategli una chance. Ha ottime probabilità di divertirvi comunque e, nel migliore dei casi, di affascinarvi. C'è più cinema in questi quaranta minuti che in film come Intersterllar o Jurassic World. In Dr Horrible's Sing-Along Blog si percepisce a pelle la voglia di raccontare, di dire qualcosa la cui rappresentazione non è affatto banale, per quanto semplici possano sembrare i mezzi. Volendo è anche una storia politica, impegnata, ma che scorre addosso allo spettatore con la facilità di una puntata di sit-com.

Se esiste una dimostrazione che l'abito non fa il monaco, è questa.

In Italia Dr Horrible non è molto noto, almeno da quel che ho capito io cercando in rete e confrontandomi con altri veterani dell'ambiente geek. Forse perché non è mai stato importato: da noi un formato da 40 minuti è improponibile sia per la televisione che per il cinema, e il progetto infatti nasce per la distribuzione via web. Horrible si inserisce, nel mondo anglosassone, in quel filone d'oro che da circa dieci anni si sta sviluppando e che ormai dilaga a macchia d'olio. E' un'ambiente che ruota intorno a figure pubbliche quali Felicia Day, Wil Wheaton, Zachary Levi e una quantità di vlogger e youtubers (che in quei paesi hanno numeri molto, molto, molto diversi dai nostri).

Per capirci, Dr Horrible è stato tanto apprezzato dal pubblico internazionale che un sacco di gente, soprattutto in occasione di fiere cinematografiche e del fumetto, ha chiesto a gran voce un seguito al regista Joss Whedon, per poi preoccuparsi quando a quest'ultimo fu assegnata la regia di Avengers. "Ormai con tutti quei soldi... non lo farà più."

E invece, per fortuna, pare sia certa la notizia che un seguito di Horrible ci sarà (compare anche sul sito ufficiale). Non resta che sperare che sia dello stesso stampo, a costo che bastino pochi soldi per realizzarlo.

Trama (da qui ci sono spoiler!)

Billy è un aspirante supercattivo noto in città con il nome di Dr Horrible. Si veste da scienziato e ambisce a scatenare il panico e sovvertire il potere costituito grazie alle sue geniali invenzioni. Da tempo cerca di entrare nella Evil League of Evil, presieduta dal venerato Bad Horse. Il Dr Horrible tiene un videoblog su internet in cui magnifica le proprie malefatte e risponde alle lettere di ammiratori e detrattori. Quando è nelle vesti di Billy, però, ha problemi più terreni. La bella Penny è la ragazza della lavanderia. E' semplice, ingenua, cristallina e ha fatto perdere la testa a al povero Dr Horrible. Lui va in lavanderia quando sa di trovarla ma non riesce a trovare il coraggio di parlarci.

Qualche giorno dopo Horrible riceve una lettera da Bad Horse in persona. Il grande capo dei cattivi lo sta tenendo d'occhio per una possibile, futura ammissione nella Lega. Horrible attua un piano diabolico per rubare il Wonderflonium, un materiale non ben identificato ma preziosissimo, ma tutto va in fumo quando sulla scena appare Captain Hammer, un supereroe la cui forza è superata solo dall'ego. Le gesta eroiche di Hammer per salvare il portavalori mettono in pericolo Penny, così Horrible ferma il veicolo e rinuncia al colpo. Ovviamente dal punto di vista di Penny il salvatore è Hammer, i due si guardano ed è subito colpo di fulmine.

Horrible riesce a portare via il Wonderflonium ma la ragazza è perduta. Penny e Hammer escono insieme, lei è un'attivista sociale impegnata nel dare aiuto ai senzatetto e considera ingenuamente Hammer un uomo forte e gentile. Hammer, dal canto suo, non fa niente per rompere l'illusione anche se vediamo chiaramente che in verità è a disagio in mezzo ai poveri e interessato solo a portarsi a letto la fanciulla.

Giorni dopo lei e Billy si incontrano in lavanderia. Lui si mostra triste ma contento per lei, anche se la invita a considerare che a volte sotto una superficie banale, si nasconde solo altra banalità. Grazie al Wonderflonium, Horrible cerca di attirare l'attenzione della Lega distruggendo il Ponte dei Supereroi nel giorno della sua inaugurazione, ma sfortunatamente Hammer e la polizia intervengono. Horrible racconta tutto questo nel suo videoblog, e dice che deve stare più attento a cosa mette su internet visto che il capo della polizia e Hammer, a quanto pare, sono tra i suoi followers.

Abbattuto per le recenti sconfitte è Penny a consolarlo durante il loro successivo incontro in lavanderia. Lei pensa che ogni dolore sia come una goccia di pioggia da cui nascerà nuova forza e che i successi arrivano sempre a chi continua a sperare. Billy la ascolta ma intanto vede arrivare in lavanderia Hammer. L'eroe lo riconosce subito, lo prende da parte e gli fa capire che proprio quella sera lui "presenterà a Penny il Martello" che, specifica, è il suo pene. E lo farà solo perché sa che Penny è la donna che Horrible vorrebbe.

Tale dichiarazione spazza via ogni brandello di umanità dal cuore di Horrible che finalmente si trasforma in quel che non è mai riuscito a essere, e giura che ucciderà Hammer. L'occasione si presenta il giorno dell'inaugurazione del nuovo centro per i senzatetto (realizzato in fretta grazie alle raccomandazioni dell'eroe) che contiene anche una statua dedicata ad Hammer stesso. Come dice la speaker del telegiornale: "It'a good day to be homeless!". Horrble si prepara con cura e perfeziona le sue armi.

Nel giorno della vendetta Hammer tiene un discorso alla platea di senzatetto, un discorso così imbarazzante che Penny lascia silenziosamente il palco. Eppure tutti applaudono perché sono le parole di un eroe conclamato, un personaggio pubblico, e quindi devono sempre essere interpretate nel migliore dei modi possibili. Durante l'evento Hammer viene paralizzato da un raggio e Horrible si rivela. Si muove in mezzo alla gente attonita e chiede come facciano a non riconoscere la quantità di menzogne che gli vengono vomitate addosso. Al momento di dare il colpo di grazia all'eroe immobile Horrible esita e tanto basta a dare il tempo a Hammer di sbloccarsi e reagire.

Nel combattimento che ne consegue Hammer finisce lievemente ferito ma soprattutto, per via di un'esplosione provocata da lui stesso, Penny muore. Il pubblico e i giornali danno la colpa di tutto a Horrible ("Worst villain ever") e lo mettono in prima pagina. I fan di Hammer cambiano bandiera seguendo la corrente mediatica e iniziano a vestirsi come il malvagio dottore che, dopo tutto ciò, viene invitato a far parte della Lega.

L'ultima scena, quasi l'ultimo fotogramma, è un breve ma deciso pugno allo stomaco.

Posta un commento

Whatsapp Button works on Mobile Device only

Start typing and press Enter to search